INFORMAZIONI GENERALI
 Titolo Autore Editore
Teoria degli Squilibri e Strutture Pedonali  Claudio Negrini  LedueTorri

 

E'sempre un piacere trovare libri validi e scritti  da autori nostrani e “Teoria degli Squilibri e Strutture Pedonali” è sicuramente un manuale che possiamo considerare utilissimo per la crescita e la formazione del giocatore che ha già raggiunto un discreto livello di esperienza e di gioco e desidera migliorare ulteriormente.
L’obiettivo che Negrini si pone è quello di spiegare al lettore come egli debba approcciarsi alla posizione basandosi su un determinato ordine mentale. Tale ordine mentale ci permette di elaborare un metodo di selezione delle mosse candidate tramite la valutazione degli elementi di squilibrio e la conseguente analisi strategica e/o tattica.
Nella prima parte del libro vengono elencati e spiegati gli elementi di squilibrio, i legami presenti tra essi e le conseguenti strategie da adottare. Nella seconda parte vengono invece affrontate le varie tipologie di centro e i piani caratteristici relativi ad esse. Nella terza ed ultima parte si susseguono esercizi guidati sui temi trattati e infine esercizi che il lettore può affrontare autonomamente.
Credo che il pregio di questo libro sia non solo quello di guidare il lettore passo passo in una crescita dal punto di vista della comprensione strategica e della capacità di scelta della mossa migliore, ma anche l’utilizzo di numerosi partite esemplificative di ogni tipo. Troviamo infatti classici come le partite di Smyslov, Tarrasch, Alekhine, che permettono di cogliere e apprendere il tema trattato in maniera semplice e chiara, esempi contemporanei tratti da Kramnik, Anand, Carlsen e soprattutto esempi di partite giocate da allievi dello stesso Negrini. Questi ultimi, in particolare, credo che ci permettano di comprendere come i temi trattati non siano lontani anni luce da noi, magari esclusiva dei top players o dei campioni del mondo, ma sono invece parte integrante della nostra esperienza come giocatori.
Concludendo, sono sicuro che dopo la lettura di questo libro vedrete gli eventi racchiusi nelle sessantaquattro caselle con una prospettiva del tutto differente, ma di certo sarà una prospettiva più chiara e consapevole.
Didattica    9: completo e conciso, centra l’obiettivo che si propone con semplicità.
Leggibilità 9: espone i concetti i maniera diretta senza troppi giri di parole e ciò che vuole comunicare viene assimilato con facilità grazie anche ai numerosi esempi. Ritengo sia rivolto a giocatori di categoria nazionale.

Recensione a cura di Francesco Messina